Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

L'Italia del secondo Ottocento vista dai viaggiatori finlandesi

Data:

08/11/2022


L'Italia del secondo Ottocento vista dai viaggiatori finlandesi

Negli ultimi decenni è diventata sempre più importante, sia negli studi letterari e storici che nei cultural studies, l'ottica che considera l'immagine di un popolo formatasi in un'altra cultura (e anche il modo in cui questa immagine si forma). Una componente fondamentale di questo genere di ricerche è l'analisi di scritti che afferiscono alla letteratura di viaggio (diari, memorie, guide, etc.), tanto che si è ormai consolidata una linea "tradizionale", relativa soprattutto all'esperienza dei viaggiatori del Grand Tour, che ha poi permesso a molti studiosi di allargare il campo d'indagine anche ad altre culture, scritture, epoche, realtà nazionali.

Negli ultimi anni è nato il progetto di una monumentale opera sui Viaggiatori europei nell'Italia dell'Ottocento, a cura del CIRVI (Centro Interuniversitario di Ricerche sul Viaggio in Italia), che si avvale dei contributi di una trentina di ricercatori attivi in numerose università europee e a cui partecipano anche i docenti di Italianistica dell’Università di Turku.

Particolarmente interessante è l'immagine dell'Italia e degli Italiani che emerge dagli scritti dei viaggiatori finlandesi: donne e uomini del Nord in una terra del Sud, che hanno registrato impressioni ed esperienze che sicuramente hanno influito sull’immagine che per i decenni a venire la Finlandia avrà della Penisola e dei suoi abitanti. Tra gli autori al centro della ricerca si ricordano Juhani Aho, Albert Edelfelt, Adelaïde Ehrnrooth, Emil Nervander, Anders Ramsay.

Nata a Turku, laureata in Lingue e Letterature Straniere (Italiano e Francese) con una tesi sull’opera di Luigi Pirandello, Paula Viljanen-Belkasseh insegna dal 2010 nella facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Turku, dove tiene corsi di grammatica italiana, fonetica, morfosintassi e scrittura scientifica, traduzione dall’italiano al finlandese, nonché corsi preparatori e abilitanti per il brevetto di traduttore giurato. Attualmente iscritta alla Scuola di Dottorato Utuling dell’Università di Turku, si occupa di una ricerca ad ampio spettro sui viaggiatori finlandesi in Italia dal punto di vista della storia e della letteratura di viaggio, ma principalmente nella prospettiva dell’imagologia.

 

La conferenza si svolge online tramite la piattaforma Zoom martedì 8 novembre alle 17:00 (ora di Helsinki) in italiano. Introduce l'ospite il professor Antonio Sciacovelli, Università di Turku.

Iscrivetevi tramite il pulsante Prenota ora! in fondo alla pagina entro lunedì 7 novembre. Riceverete un messaggio di conferma della vostra iscrizione e un link per partecipare alla videoconferenza su Zoom. Per iscrivervi l'8 novembre scrivete a iichelsinki@esteri.it

Informazioni

Data: Mar 8 Nov 2022

Orario: Dalle 17:00 alle 18:00

Organizzato da : IIC Helsinki

In collaborazione con : Università di Turku

Ingresso : Libero


Luogo:

Online

1035