Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Rassegna Pasolini

Data:

01/03/2019


Rassegna Pasolini

La rassegna presso il Kino Regina, organizzata in collaborazione con KAVI, include corti, documentari e lungometraggi del noto regista.

Edipo re (1967) Ambientato in una Grecia primitiva e ancestrale, il fim riprende l'omonima tragedia di Sofocle e il tema della conflittualità edipica in una cornice contemporanea. Ven 1.3 ore 21.00 & ven 15.3 ore 17.30

Mamma Roma (1962) Un'ex prostituta cerca di rimettere in ordine la sua vita e recuperare il rapporto con il figlio sedicenne, ma la sua aspirazione a una vita onesta sarà messa in pericolo da un piano di estorsione attuato dal suo precedente protettore. Gio 7.3. ore 21.00 & dom 10.3. ore 16.00

Accattone (1961) Film d’esordio di Pasolini, racconta la vicenda di Vittorio Cataldi, un nullafacente che vive alle spalle della prostituta Maddalena, finché quest’ultima non finisce in prigione. Si innamora di Stella e per lei comincia perfino a lavorare. Ma presto il desiderio di tornare alla vecchia vita prenderà il sopravvento. Il regista ci restituisce una fotografia del sottoproletariato e delle borgate di Roma nei primi anni ’60. Ven 8.3 ore 21 & sab 9.3 ore 16 (sottotitoli in finnico/svedese)

Uccellacci & uccelini (1966) Pellicola che si confronta sui temi del materialismo/misticismo e marxismo/cristianesimo. Padre e figlio, vagabondando per le campagne di Roma, incontrano un saccente corvo parlante che, diventato loro compagno di viaggio, racconta una storia su due frati francescani incaricati da San Francesco di evangelizzare i falchi e i passeri. Il fallimento della loro missione sarà il preludio di un’emblematica scena finale. Viene proiettato inoltre l’episodio tagliato dalla versione finale Totò al circo. Ma 12.3 ore 20.35 & gio 14.3 ore 20.45

Teorema (1968) Angelo, affascinante e misterioso ospite di una famiglia di Milano, sedurrà uno ad uno tutti i componenti della famiglia, causando il totale sconvolgimento della loro vita. Mar 19.3. ore 20.45 & sab 23.3. ore 17.50

Porcile (1969) Ambientazioni geografiche distinte per due storie parallele: alle pendici dell’Etna un cannibale, dopo aver ucciso il padre, vaga solitario e fa strage dei viandanti; a Godesberg il giovane rampollo di una famiglia di imprenditori tedeschi passa il suo tempo libero ad avere rapporti con i maiali. A entrambi sarà riservato lo stesso destino di autodistruzione. Ma 26.3 ore 21 & ven 29.3 ore 19.30 (sottotitoli in finnico/svedese)

Medea (1969) Basato sull’omonima tragedia di Euripide, questo film mitologico si incentra sulla figura della maga Medea che, dopo aver aiutato Giasone nella conquista del vello d’oro, si scopre tradita dall’eroe che la vuole lasciare per sposare Glauce, la figlia del re di Corinto. Mar 2.4. ore 21.10 & dom 7.4 ore 15.45

Appunti per un film sull’India (1968) & Appunti per un'Orestiade africana (1970) Il primo è un mediometraggio realizzato per la rubrica Tv7 della Rai per documentare il passaggio dell’India da paese agricolo a paese industriale. Il secondo è un “film sul da farsi”, girato come sopralluogo per un film che avrebbe dovuto basarsi sulla tragedia dell'Orestiade di Eschilo. Mer 3.4. ore 18.45

La rabbia (1963) & Le mura di Sana’a (1971) Realizzato in parte da Pier Paolo Pasolini e in parte da Giovannino Guareschi, La rabbia è un documentario sulla storia politica contemporanea che utilizza un vasto materiale di repertorio proveniente dai cinegiornali e filmati inediti per indagare il pericolo del conformismo subentrato alla stagione del dopoguerra. Ne Le mura di Sana’a Pasolini usa il documentario per lanciare un appello all’UNESCO al fine di salvare la capitale dello Yemen del Nord. Mar 9.4. ore 21.00

Il Decamerone (1971) Premiato con l’ Orso d’argento al Festival di Berlino, rientra nella “Trilogia della vita” ed è una libera interpretazione di nove racconti dall’opera omonima di Boccaccio. La vivacità del mondo popolare e l’espressività del dialetto contribuiscono a creare un affresco della Napoli popolare. Mer 10.4. ore 21.00 & sab 13.4 ore 18.00

I racconti di Canterbury (1971) Vincitore dell’Orso d’oro al Festival del cinema di Berlino, è l’episodio centrale della “Trilogia della vita” e riprende in chiave burlesca e satirica otto racconti della celebre opera di Chaucer. Gio 11.4 ore 21.00 & dom 14.4 ore 17.30

Salò o le 120 giornate di Sodoma (1975) Ispirato all’opera del marchese de Sade Le centoventi giornate di Sodoma, è l'ultimo film scritto e diretto da Pier Paolo Pasolini. La pellicola propone un’interpretazione opposta e tragica rispetto alla favolistica e gioiosa “Trilogia della vita” , una metafora della degenerazione e della manipolazione dei corpi e delle coscienze. Ven 12.4 ore 20.45 (sottotitoli in finnico/svedese)

Il fiore delle mille e una notte (1974) Scritto in collaborazione con Dacia Maraini, è il capitolo conclusivo della “Trilogia della vita”. Reinterpretando la famosa raccolta araba in una struttura ad incastro, la visionarità del regista mette in scena un “ Terzo Mondo” dove si intrecciano fisicità popolare e magia figurativa. Lun 15.4 ore 20.30 & 18.4 ore 20.30

12 dicembre (1972) & Sopralluoghi in Palestina per Il Vangelo secondo Matteo (1964) Entrambi documentari poco conosciuti della filmografia di Pasolini: il primo denuncia la strage di Piazza Fontana e descrive i grandi mutamenti, sociali e culturali del momento storico in cui l’Italia aveva “perso l’innocenza”. Il secondo nasce dalla ricerca del regista dei luoghi della narrazione evangelica in Medio Oriente: una ricerca destinata a risolversi con la constatazione di come ormai la modernità abbia alterato i paesaggi biblici. Ma 16.4 ore 20.45

Il Vangelo secondo Matteo (1964) Fedele riproposizione del Vangelo secondo Matteo girata prevalentemente a Matera con attori non professionisti e comparse scelte tra la locale popolazione contadina. Tra gli attori, segnaliamo famosi intellettuali come Natalia Ginzburg, Gabriele Baldini, Alfonso Gatto ed Enzo Siciliano e un giovane Giorgio Agamben. Mer 17.4 ore 18.20 & sab 20.4 ore 16 (sottotitoli in finnico/svedese)(sottotitoli in finnico/svedese)

Gli episodi comici - La ricotta, La terra vista dalla luna, Che cosa sono le nuvole, La sequenza del fiore di carta- (1962/1966/1968/1969) Protagonista di questi episodi è il mondo del sottoproletariato che offre al regista lo spunto per affrontare la tematica degli emarginati. Ma 23.4 ore20.45 & ven 26.4 ore 21.00

Tutti i film sono sottotitolati in inglese, a meno che non sia precisato altro.

Per maggiorni informazioni e biglietti, visitare kinoregina.fi/teemat/pier-paolo-pasolini/ 

Cento anni d’Italia in Finlandia

Informazioni

Data: Da Ven 1 Mar 2019 a Ven 26 Apr 2019

Organizzato da : KAVI

In collaborazione con : IIC Helsinki

Ingresso : A pagamento


Luogo:

Kino Regina

839